Virtual Experience

Additivi e Filler

Additivi e filler per il processo di Estrusione

Additivi e filler sono composti organici o inorganici che Bausano e i suoi clienti possono introdurre nella plastica per modificare le proprietà del polimero stesso per l'estrusione. Sebbene la maggior parte delle materie plastiche nella loro forma originale siano resistenti agli urti e di lunga durata, sono spesso fragili, dure, combustibili o troppo pesanti per l'uso previsto. L'aggiunta di additivi o riempitivi può trasformare la plastica in modo che soddisfi l'uso previsto senza sacrificare le qualità che l'hanno resa attraente in primo luogo.

Nella lavorazione della plastica, Bausano distingue tra additivi che hanno un'influenza sulla capacità di processo della plastica e additivi che influiscono sulle proprietà del prodotto.

Le cariche nell'Estrusione dei polimeri

I filler vengono aggiunti ai polimeri in un estrusore Bausano per ottenere diverse modifiche e miglioramenti alle proprietà di base. Possono alterare le proprietà fisiche, ridurre i costi, ridurre il peso, modificare la conduttività elettrica e migliorare le proprietà termiche, solo per citarne alcuni.

Il polimero può essere miscelato con 85% di riempitivi come gesso o talco.

L'aggiunta di filler può modificare in modo significativo le proprietà di lavorazione di un polimero. Fare riferimento ai calcoli generali della velocità di fusione per la dissipazione viscosa negli estrusori monovite Bausano (fusione a taglio) è importante. La dissipazione della viscosità aumenta con l'aumento della viscosità, densità e conduttività termica e diminuendo il calore specifico.

L'aggiunta di riempitivi alla miscela polimerica influisce su tutti questi parametri. La generazione di calore nel polimero stesso dipende dalle sue proprietà termiche, dalla viscosità e dal trasferimento di calore conduttivo da o verso l'estrusore. Aggiungendo la maggior parte dei filler, la quantità di energia richiesta per la dissipazione viscosa viene notevolmente ridotta in relazione alla massa prodotta.

I polimeri sono scarsi conduttori di calore rispetto ai filler minerali o di vetro. Inoltre, i polimeri richiedono più energia per aumentare la loro temperatura (calore specifico). Inoltre, la maggior parte dei riempitivi ha una densità significativamente maggiore rispetto ai polimeri comuni, conferendo loro una maggiore "massa termica". Infine, l'aggiunta di filler di solito aumenta la viscosità del composto rispetto al polimero puro. Si può utilizzare il punto di riferimento della lavorazione del polimero non caricato per determinare se è possibile lavorare la resina riempita sul proprio sistema attuale.

Spesso, minerali come carbonato di calcio, silice, argilla, caolino e carbonio vengono aggiunti come riempitivi ai polimeri. Mentre la maggior parte delle persone pensa che questi siano semplicemente usati per aggiungere volume e ridurre i costi, molti di questi filler minerali li rendono più facili da modellare garantendo al contempo la stabilità dei composti. Per le materie plastiche che richiedono resistenza al calore, i riempitivi minerali possono aumentare la deflessione del calore e ridurre l'espansione termica.

Filler più utilizzati

I filler più utilizzati, sempre di Bausano, sono:

  • Carbonato di calcio (CaCO3)
  • Talco
  • Solfato di bario (BaSO4 sono cristalli rombici (cuboide)
  • Wollastonite
  • Magnetite

Carbonato di calcio


Il carbonato di calcio agisce da antiacido ed è utilizzato in aggiunta nel processo di estrusione.

SCOPRI

Polvere di talco


Per il settore dell’estrusione delle materie plastiche, la polvere di talco è un riempitivo eccezionale, grazie alle sue caratteristiche di miscelazione e all’elevata resistenza termica ed elettrica.

SCOPRI

Solfato di bario


Il solfato di bario è un riempitivo utilizzato per aumentare la densità del polimero plastico e migliorarne la resistenza alle sostanze chimiche.

SCOPRI

Wollastonite


La wollastonite è un sostituto della fibra di vetro e vanta costi minori durante il processo di estrusione.

SCOPRI

Magnetite


La magnetite è usata come zavorra, per aggiungere peso. In generale, è utilizzata insieme al polipropilene, alle poliammidi e al polietilene.

SCOPRI

Non hai trovato quello che cercavi?

Compila il modulo e inviaci le tue richieste. Uno dei nostri esperti ti risponderà al più presto.

Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio

Privacy Policy - Ho letto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali

Questo campo è obbligatorio
RICHIEDI INFO