Virtual Experience

Ridurre i consumi
per rilanciare l'industria

Secondo un recente studio, che ha coinvolto le imprese del settore manifatturiero in tutta Europa, è emerso chiaramente che l'energia è la principale voce fra i costi variabili.
Macchinari, illuminazione, riscaldamento e refrigerazione sono solo alcuni degli elementi di consumo: per le industrie di lavorazione della plastica, l'energia si colloca al terzo posto fra le voci di spesa. Un fatto che deve farci riflettere sulla necessità di adottare pratiche virtuose e tecnologie più avanzate ed efficienti, al fine di essere in grado di ottimizzare le risorse disponibili e quindi ridurre i consumi.

L'obiettivo è duplice: da un lato, aumentare le prestazioni economiche dell'azienda per diventare più competitivi sul mercato; d'altro ridurre l'impatto sull'ambiente, assorbendo meno energia e riducendo i rifiuti.
Vediamo quindi come ridurre il consumo di energia migliorando al contempo la produttività.

Acque nere

1%

Acqua chiare

1%

Riscaldamento

10%

Elettricità

88%

Un modello di efficienza

Come esempio, abbiamo selezionato alcuni test interni effettuati sulle nostre macchine, al fine di fornire un indice delle prestazioni, confrontando i valori di potenza installati (kW) e i motori.

VOGLIO RICEVERE QUESTA ANALISI
  • icon

    01. LA SCELTA DELL'ESTRUSORE

  • icon

    02. I MOTORI

  • icon

    03. IL SISTEMA DI RISCALDAMENTO DEL CILINDRO

  • icon

    04. MONITORAGGIO DEL CONSUMO

COME RIDURRE IL CONSUMO DI ENERGIA

La scelta dell'estrusore

Scegliere gli strumenti giusti è il primo passo per ottimizzare i processi e limitare i costi energetici. Ad esempio, l'utilizzo di un grande estrusore per produrre piccoli profili è uno spreco di energia e denaro. Ogni polimero e ogni miscela richiedono test approfonditi per determinare quale soluzione sia la migliore in base alle caratteristiche tecniche e alla geometria della vite. Anche la velocità è un parametro da considerare: il consumo di un estrusore è ridotto al minimo quando esso funziona alla massima velocità per cui è stato progettato. Questo corrisponde al punto di massima efficienza meccanica. Tra i principali fattori non dobbiamo certo dimenticare c'è l'età dei macchinari e le condizioni di usura, che possono portare ad una maggiore dispersione di energia e quindi a costi significativamente più elevati. Ma anche se sono nuovi, gli estrusori non sono tutti uguali e le soluzioni disponibili sul mercato sono diverse. Il sistema MULTIDRIVE, introdotto da Bausano nei primi anni Ottanta, consente di ridurre i consumi energetici per le stesse prestazioni, suddividendo lo sforzo torsionale e la coppia sugli alberi motore. Una tecnologia che è ancora il cuore degli estrusori bivite Bausano.

COME RIDURRE IL CONSUMO DI ENERGIA

I motori

Nel 2017, la IEC (Commissione elettrotecnica internazionale) ha reso obbligatoria la norma I.E.3 per i motori elettrici installati sulle linee di estrusione. Si tratta di un importante passo avanti in termini di adattamento tecnologico, ma esistono già strumenti in grado di garantire livelli significativamente più elevati di efficienza energetica. Le nuove linee Bausano Nextmover sono, infatti, dotate di motori I.E.4 sincroni, più compatti e dinamici e dotati di un'efficienza maggiore rispetto ai tradizionali motori asincroni, che sono controllati da un inverter e si sono rivelati eccellenti in tutte le velocità e gamme di carico. Un investimento che si traduce in un immediato risparmio energetico del 30-35% e che a sua volta è una nuova e preziosa risorsa per la crescita dell'azienda.

COME RIDURRE IL CONSUMO DI ENERGIA

Il sistema di riscaldamento del cilindro

Nelle linee di estrusione, il cilindro viene tradizionalmente riscaldato dal contatto diretto con resistenze elettriche. Un sistema che presenta una serie di limiti, in primo luogo un'elevata dispersione, un'elevata inerzia termica e una scarsa uniformità del calore sul cilindro. Con questo metodo, la temperatura del materiale rimane sempre di circa 20 °C inferiore a quella del cilindro, ed è difficile raggiungere livelli di efficienza energetica superiori al 70%. Applicando i principi dell'induzione elettromagnetica al processo di estrusione, Bausano ha creato il sistema Smart Energy, il primo sul mercato a riscaldare il cilindro senza contatto diretto. Il metallo è esposto a un campo elettromagnetico alternato, generato da speciali bobine che rivestono il cilindro e producono correnti parassite. Attraverso il movimento del campo magnetico tali correnti generano calore lasciando fredda la superficie esterna al tatto. Il risultato è un riscaldamento più rapido e uniforme del cilindro e quindi del materiale trattato, che può raggiungere temperature più elevate. Ma il vero vantaggio riguarda lo standard di efficienza, che può raggiungere il 95%, per un risparmio energetico netto del 35%.

COME RIDURRE IL CONSUMO DI ENERGIA

Monitoraggio dei consumi

Per poter ridurre gli sprechi energetici e ottimizzare la produzione, è necessario conoscere con precisione il consumo di ogni singola fase del processo, al fine di identificare i punti deboli ed i malfunzionamenti, intraprendendo azioni di conseguenza. Non è un compito facile considerando le dimensioni e la complessità di alcune macchine e la necessità di evitare costosi tempi di inattività per smontare, esaminare e testare i singoli componenti. Con l'obiettivo di fornire alle aziende uno strumento di screening affidabile, Bausano ha sviluppato il Digital Extruder Control 4.0, un sistema per monitorare le prestazioni energetiche dell'estrusore e dell'intero fine linea. Una tecnologia altamente innovativa che soddisfa i più recenti requisiti di integrazione verticale previsti dall'Industria 4.0. Tutti i parametri possono essere visualizzati in tempo reale ed è possibile intervenire in qualsiasi momento, anche da remoto, per gestire la potenza dei motori, il controllo della temperatura, la definizione degli allarmi e delle soglie di sicurezza , consuntando e archiviando tutti i dati. Se vogliamo ridurre il consumo di elettricità nel settore, ci sono diversi punti da sfruttare e ampi margini di miglioramento. Tutto si gioca sull'innovazione e sulla qualità delle tecnologie utilizzate: maggiore è la qualità e l'efficienza energetica di queste tecnologie, più sicuro e redditizio è l'investimento per l'azienda.

Energia:
una risorsa su cui investire

CONSUMO E SOSTENIBILITÀ

Ognuno dei nostri progetti deriva da requisiti tecnici e da obiettivi di produzione ben definiti che possono variare di volta in volta. Ecco perché ogni estrusore è unico, anche diverso dagli altri appartenenti alla stessa serie. Ciò che non cambia mai è la capacità di ottimizzare la produzione, ridurre i costi e superare qualsiasi test con risultati eccezionali.

Non hai trovato quello che cercavi?

Compila il modulo e inviaci le tue richieste. Uno dei nostri esperti ti risponderà al più presto.

Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio
Questo campo è obbligatorio

Privacy Policy - Ho letto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali

Questo campo è obbligatorio
RICHIEDI INFO